Ecocirculaire [2021/2022]

€35.000 su €150.000 raccolti

Économie circulaire pour la valorisation des déchets urbains, pour la protection de l’environnement et pour la création d’emplois stables.

Descrizione del progetto

L’inquinamento provocato dai rifiuti, soprattutto quelli plastici, sta peggiorando le condizioni igieniche e sanitarie nelle aree abitate ed è causa di nuove povertà. Gli effetti del degrado ambientale colpiscono soprattutto i quartieri periferici, dove i servizi di raccolta rifiuti sovente non arrivano: diminuisce la produttività delle terre, aumenta la mortalità infantile perché i bambini stanno a contatto con i rifiuti, e le falde acquifere sono facilmente contaminate.

Contesto

Come molte città dei Paesi in via di sviluppo, Dakar, la capitale del Senegal, che si estende su una superficie di 550 kmq, sta sperimentando una rapidissima crescita della popolazione urbana, accogliendo circa il 25% della popolazione totale senegalese. La rapida crescita della popolazione ha comportato sfide critiche nella pianificazione urbana, in particolare per quanto riguarda la gestione dei rifiuti solidi. In quanto fulcro delle attività economiche e industriali del Paese, Dakar è il principale produttore di rifiuti solidi in Senegal, con circa 2.000 tonnellate prodotte al giorno.

Meno della metà delle famiglie di Dakar ha accesso a un servizio regolare di raccolta dei rifiuti, che vengono raccolti saltuariamente nelle strade da imprese appaltatrici. Le famiglie purtroppo hanno l’abitudine di gettare i rifiuti in maniera indiscriminata nelle strade, nei cortili, nei luoghi abbandonati o in discariche incontrollate. Questo comporta un forte degrado ambientale e un rischio per la salute umana, causato dal diffondersi di malattie infettive come diarrea, tifo e malaria, e malattie croniche come l’asma. Diminuisce la produttività delle terre, aumenta la mortalità infantile per l’abitudine dei bambini di rovistare nell’immondizia, vengono contaminate le falde acquifere, si verificano incidenti dovuti agli incendi.

Il Comune di Tivaouane Diacksao, composto da circa 40.000 abitanti, si trova nella prima periferia di Dakar, nel distretto di Pikine. Qui l’inquinamento provocato dai rifiuti, soprattutto quelli plastici, sta peggiorando le condizioni igieniche e sanitarie nelle aree abitate ed è causa di nuove povertà.

Il Comune è composto interamente da quartieri popolari con abitazioni spesso fatiscenti, deteriorate dalle annuali stagioni delle piogge durante le quali vengono puntualmente allagate. Le strade sono invase da ogni sorta di rifiuto e le condizioni igienico sanitarie sono pessime; le opportunità di lavoro e riscatto sociale sono bassissime.

Obiettivi

L’obiettivo generale è attivare un sistema di gestione dei rifiuti tale da diventare volano di sviluppo economico locale, adattando il modello toscano al contesto locale.

Gli obiettivi specifici sono:

– sistematizzare un servizio di raccolta differenziata dei rifiuti domestici;

– promuovere l’innovazione, la sperimentazione e la formazione di tecniche per la raccolta e la trasformazione dei rifiuti organici;

– creare attività produttive e\o commerciali generatrici di reddito;

– favorire lo scambio di buone pratiche ed esperienze tra Toscana e Senegal nell’ambito dell’economia circolare.

Scarica la brochure cliccando qui: Progetto-Senegal.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €100,00