Rispettiamo l’acqua

RISPARMIANDOLA…

– Applichiamo a tutti i rubinetti di casa il frangigetto aereatore che miscela l’aria e riduce il consumo di acqua fino al 60%.

– Doccia o bagno? Farsi il bagno in vasca significa consumare il triplo rispetto ad una doccia. Scegliendo di farsi una doccia ci aiuta a risparmiare fino a circa 30.000 litri di acqua all’anno. Inoltre imparate a chiudere il rubinetto durante l’insaponatura e regolate con cura il flusso: risparmierete anche l’energia per scaldarla.

– Per lavarsi i denti è sufficiente un bicchiere d’acqua. Per radersi non lasciamo il rubinetto aperto, ma riempiamo il lavello con la quantità di acqua necessaria. Questo ci permette di risparmiare fino a 10.000 litri di acqua all’anno.

– Per lavare i piatti non lasciamo il rubinetto aperto, ma riempiamo il lavello con la quantità di acqua necessaria. L’acqua di cottura della pasta è un ottimo sgrassante per le stoviglie: conserviamolo nel lavello e utilizziamo l’acqua corrente per il risciacquo.

– Un rubinetto che gocciola o un water che perde può sprecare fino a 25.000 litri di acqua all’anno. Controlliamo mensilmente il contatore dell’acqua, ci aiuta a risparmiare: se con tutti i rubinetti chiusi la lancetta del contatore continua a girare dobbiamo riparare il guasto dell’impianto idrico interno. Quando lasciamo incustodita la casa per un periodo medio-lungo, ricordiamoci di chiudere il rubinetto generale.

– Per innaffiare vasi di piante e fiori utilizziamo l’acqua un cui è stata lavata la frutta e verdura.

– Ogni volta che azioniamo il pulsante dello sciacquone se ne vanno circa 12 litri di acqua. Installare un sistema di scarico differenziato (o con blocco) oppure regolare il galleggiante per ridurre il livello nel serbatoio, ci permette di risparmiare fino a 25.000 litri di acqua all’anno.

– Un uso accorto di lavatrici e lavastoviglie contribuisce al risparmio idrico ed elettrico: utilizziamole a pieno carico riducendo la frequenza dei lavaggi. In questa maniera garantiamo una minore usura ai nostri elettrodomestici e soprattutto preserviamo l’ambiente.

– Per lavare la nostra auto o moto utilizziamo acqua non potabile o portiamola negli appositi impianti autorizzati.

– Per innaffiare i giardini usiamo acqua non potabile e innaffiamo di sera quando il sole è calato: l’acqua evapora più lentamente.

…E NON INQUINANDOLA

– Non gettiamo nel water cotton fioc, cotone idrofilo, dischetti per il trucco e tutto ciò che utilizziamo per l’igiene personale. Evitiamo così di intasare le fognature e di creare danni agli impianti di depurazione.

– Per sostituire l’olio del motore dei nostri mezzi meccanici o per pulire i serbatoi di gasolio, rivolgiamoci a ditte specializzate per lo smaltimento dei residui oleosi. Recapitiamo l’olio usato per cucinare negli appositi contenitori o presso ditte abilitate alla raccolta, evitando di buttarlo nel lavandino.

– Scegliamo prodotti con elevato grado di biodegradabilità per lavatrici, lavastoviglie e pulizie di casa. Ricordiamoci inoltre di usarli secondo le dosi consigliate.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi