In Toscana non vedremo più plastica monouso sulle spiagge

Entro l’estate la Regione firmerà, d’accordo con gli stabilimenti balneari, un’ordinanza che vieterà la distribuzione sulle spiagge di piatti, bicchieri, posate e cannucce di plastica, da sostituire con alternative in materiali biodegradabili o compostabili. Il mancato rispetto della norma comporterà delle sanzioni, l’importo delle quali non è ancora stato fissato.

900 stabilimenti toscani si uniscono così a quelli pugliesi, alle isole di Lampedusa e Linosa nella lotta per un mare libero dai rifiuti. Rimangono da abolire le bottigliette di plastica: “Per ora c’è una sola azienda in Italia a produrle in materiale ecologico”, spiega l’assessore all’Ambiente della Toscana, Vittorio Bugli. “Confidiamo che la situazione possa cambiare entro il 2020”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi