C’è un metodo ecologico per riscaldare una fattoria?

A Berdetschlag, un villaggio della foresta boema austriaca incuneato tra la baviera e la Repubblica Ceca, tre piccoli allevatori hanno riunito le loro 150 vacche in una nuova stalla e hanno cominciato a riscaldarla usando il calore del latte. Appena munto, il latte va rapidamente raffreddato per impedire che si deteriori. Il processo richiede l’uso di impianti elettrici di raffreddamento che ne disperdono il calore, generalmente nell’ambiente esterno. Ma perchè sprecare quel calore? Nella stalla di Berdetschlag, il latte appena munto (che è a una temperatura di 35°) passa in uno scambiatore di calore, scalda a 55° 600 litri d’acqua, raccolta poi in un serbatoio della capacità di 3.000 litri. L’acqua calda serve a riscaldare una struttura di circa cento metri quadrati dove si trovano la postazione di mungitura e l’ufficio degli allevatori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi