I biocombustili sono veramente verdi?

I biocombustibili producono una minore quantità di emissioni di gas serra rispetto ai combustibili fossili ma, secondo uno studio dello Smithsonian Tropical Research Institute, i costi ambientali, complessivamente, non sarebbero affatto a favore di queste nuove fonti di energia.

Poiché i combustibili fossili contribuiscono in maniera determinante al riscaldamento globale e non sono ovviamente in quantità infinita, i ricercatori in tutto il mondo sono alla ricerca di alternative praticabili. Tuttavia, i biocombustibili, ricavati da colture agricole, potrebbero portare a un notevole grado di distruzione ambientale, di inquinamento indiretto e, in ultima istanza, a danni per la salute umana, come hanno spiegato Jörn Scharlemann and William Laurance, dello Smithsonian Tropical Research Institute, che ha sede a Panama.

LEGGI

Lavatevi le mani!

Che abbiamo detto l’altra volta?”, chiede l’uomo con il microfono. “Lavatevi le mani!”, urlano in coro 200 bambini tra i 5 e gli 11 anni. Sono seduti ai bordi del prato in una piazzetta di Amparatanana, un villaggio della costa orientale del Madagascar. Stanno assistendo a uno spettacolo di burattini che insegna ai bambini a usare i gabinetti, a mantenere l’acqua pulita e, soprattutto, a lavarsi le mani. Quando il burattino Lindo rimprovera il burattino Zozzone per le sue cattive abitudini, i ragazzi urlano insieme a lui. E quando Zozzone torna a casa dalla moglie tenendosi la pancia in preda ai dolori della diarrea, ridono a crepapelle. Questo teatrino è una delle iniziative locali previste dal progetto internazionale Wash, avviato in Madagascar subito dopo lo scoppio di un’epidemia di colera all’inizio del 2000.

LEGGI

Il petrolio non si mangia

Mi ha sempre interessato vedere quanto peso hanno le coincidenze nella storia del mondo. Tanto per fare un esempio: alla metà del settecento, la Gran Bretagna possedeva la più grande industria navale del mondo. Ma mentre i suoi cantieri varavano ogni anno migliaia di velieri, alcuni inventori inglesi creavano la macchina a vapore, capace di produrre energia sicura in grandi quantità. Com’è noto, l’installazione delle caldaie a vapore sulle navi provocò la sostituzione dei velieri con i piroscafi. E dove si trovava il carbone migliore per produrre calore? Nelle miniere del Galles del sud. I cantieri navali, l’energia del vapore e il carbone hanno fatto andare avanti l’impero britannico per un secolo e mezzo. Una coincidenza davvero fortunata. Oggi stiamo forse assistendo a un’altra coincidenza globale.

LEGGI

Daewoo to cultivate Madagascar land for free

Daewoo Logistics of South Korea said it expected to pay nothing to farm maize and palm oil in an area of Madagascar half the size of Belgium, increasing concerns about the largest farmland investment of this kind.

The Indian Ocean island will simply gain employment opportunities from Daewoo’s 99-year lease of 1.3m hectares, officials at the company said. They emphasised that the aim of the investment was to boost Seoul’s food security.

LEGGI

L’acqua sfida del secolo

Non esagerano quelli che definiscono la scarsità d’acqua la sfida del secolo. Un recente dibattito in Australia sulla proposta di riciclare le acque reflue in acqua potabile, il lento prosciugamento di enormi bacini idrografici, come il Lago Ciad in Africa o il lago Aral in Asia, i milioni di persone che lottano ogni giorno per coltivare la terra in regioni colpite dalla siccità in Asia, Africa ed America latina, sono tutti segnali della necessità irrimandabile di preservare e fare un uso più produttivo delle risorse idriche del pianeta. Il tema della Giornata Mondiale dell’Acqua di quest’anno (22 marzo) “Fronteggiare la scarsità d’acqua” è più di un semplice invito a focalizzare l’attenzione su questa questione. Vuole essere una chiara e categorica chiamata all’azione.

LEGGI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi