Conoscere

Realizzazione di studi e ricerche, accoglienza ed ascolto, incontri di informazione
e sensibilizzazione su tematiche ambientali e sociali con particolare attenzione alla difesa dei diritti fondamentali. Percorsi di formazione professionale riguardanti le tecniche agrarie e artigianali, l’informatica di base, l’elettronica e l’impiantistica di nuova generazione (impianti eolici e fotovoltaici). Costruzione di centri polifunzionali, creazione di una radio e di un giornale, diffusione di programmi e articoli ad hoc riguardanti i diritti umani, la salvaguardia ambientale e lo sviluppo sostenibile.

La conoscenza e la consapevolezza sono il punto di forza del progetto Vanona, una volta acquisite nessuno può toglierle, Governi come quello malgascio hanno una stabilità molto precaria ed in qualsiasi momento tutto ciò che hai costruito può essere distrutto o espropriato: edifici, terreni, materiali e apparecchiature. Alla base del cambiamento e del miglioramento delle condizioni di vita di un popolo c’è la conoscenza, che va oltre l’istruzione; sapere quali sono le leggi che ti danno o ti vietano la possibilità di fare qualcosa, conoscere i propri diritti, avere competenze professionali, essere consapevoli che la natura ci può offrire tutto ciò che ci occorre se rispettata, vivere in equilibrio con il proprio territorio; ed infine, conoscere e tramandare la storia, le tradizioni, gli usi ed i costumi rendono il proprio popolo immortale nel tempo. Ogni attività prevista dal progetto Vanona ha come base di partenza il miglioramento delle conoscenze dei beneficiari, ogni momento della giornata, per i responsabili di Vanona è un’occasione per arricchirsi e trasferire agli altri le conoscenze acquisite. Così ogni intervento dedica la maggior parte del tempo ad attività come l’informazione, la sensibilizzazione, l’educazione e la formazione. Per anni il Presidente di Vanona ha dedicato le sue energie al trasferimento delle sue conoscenze derivate da studi, ricerche ed esperienze personali in Madagascar e all’estero; ha formato altri divenuti a sua volta formatori, il tutto, fatto per le strade delle città, nei villaggi del mondo rurale, spesso porta a porta, in altri casi con incontri di gruppo. Dal 2008 Mangwana ha concretamente partecipato a queste azioni cercando risorse economiche e partner che avessero competenze da apportare in Madagascar, nasce così la collaborazione con Ingegneria Senza Frontiere ( sezioni di Roma, Firenze e Cosenza ) con l’obiettivo di realizzare una Radio Comunitaria che potesse diffondere i programmi Vanona nella Provincia di Fianarantsoa, per un totale di circa 2.000.000 di potenziali ascoltatori. La collaborazione prevede anche workshop formativi in informatica di base, installazione e manutenzione di impianti fotovoltaici ed eolici. Un altro intervento fondamentale è la creazione di un Centro polifunzionale nel cuore di Fianarantsoa, nel quartiere popolare di Ankofafa, un investimento per il futuro di Vanona, un luogo in cui svolgere tutte le attività di educazione e formazione; la sede dell’Associazione e della Radio. Altri progetti speciali da evidenziare sono “ i diritti al femminile “, attività di formazione e microcredito per sole donne, e “ un veicolo per diffondere la conoscenza” che prevede l’acquisto di un mezzo di trasporto per permettere agli animatori di Vanona di raggiungere i beneficiari autonomamente e riducendo i costi dei trasporti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi